paolo vinci filosofia

Spazio e verità in Heidegger, in La mente, il corpo e i loro enigmi,.
Nella loro radicale eterogeneità Hegel ed Heidegger vengono a costituire un terreno che proprio per le sue tensioni e aporie può offrire ancor oggi utili strumenti teorici per affrontare questioni inesauribili come quelle della libertà, della responsabilità, del riconoscimento dellaltro e della relazione intersoggettiva.The hegelian studies, therefore, have focused on Phenomenology of Spirit and have identified in the Kants moral and in the question of relationship between the self-consciousnesses the key to its interpretation.Tuttavia, la necessità di una comprensione immanente delle loro posizioni ha richiesto di non trascurare il ruolo giocato da altre componenti, quali la filosofia hegeliana in Gadamer, la tradizione ebraica in Levinas, e il pragmatismo in Rorty.A partire dagli anni Ottanta lattività di ricerca ha avuto come oggetto privilegiato da un lato lidealismo tedesco e, in particolare, la filosofia di Hegel, dallaltro la fenomenologia e i suoi sviluppi nel pensiero heideggeriano.As for Hegel, the topic of research was represented by the Lectures on Aesthetics, exploring the themes of individuality of art, of Language and, more generally, the historical perspective with which Hegel considers the artistic phenomena.I then examined the Heideggers thesis on technique and its distance from the metaphysical tradition.However, the understanding of their positions implies of not to overlook the role played by other components (such as the philosophy of Hegel in the works of Gadamer, the Jewish tradition in the thought of Levinas, and the Pragmatism in Rorty).Since the 1980, my studies have as privileged object the German Idealism (especially Hegels philosophy the phenomenology and its developments in Heideggers thought.Il filo conduttore di queste ricognizioni all'interno della contemporaneità nasce dall'intento di far interagire la reinterpretazione dei classici della storia della filosofia con una permanente attenzione soprattutto alle domande che emergono dalla più recente riflessione nel campo della filosofia pratica.Books, essere ed esperienza in Heidegger.On these assumptions, in several critical interventions, I emphasized the distance between the particular philosophy of Heidegger and the philosophy of authors like Gadamer, Vattimo, Levinas, Rorty, in different senses related with Heideggers thought.Sulla base di questi presupposti, in diversi interventi critici, si è posto l'accento sulle differenze tra la specifica posizione heideggeriana e autori come Gadamer, Vattimo, Levinas, Rorty e che non hanno nascosto il loro rapporto elettivo con Heidegger.Qui trovate il video di una sua lezione: m/watch?A partire dagli anni Ottanta l'attività di ricerca ha avuto come oggetto privilegiato da un lato l'idealismo tedesco e, in particolare, la filosofia di Hegel, dall'altro la fenomenologia e i suoi sviluppi nel pensiero heideggeriano.Per quanto riguarda Hegel ci si è rivolti innanzitutto alle lezioni di estetica, approfondendo tagli capelli medi scalati con ciuffo i temi dellindividualità dellopera darte, del linguaggio e, più in generale, della prospettiva storica con cui Hegel considera i fenomeni artistici.Gli studi hegeliani si sono quindi incentrati sulla Fenomenologia dello spirito, cercando di misurarsi con tutta la ricchezza di quest'opera, e individuando nella critica della morale di Kant e nella questione del riconoscimento fra le autocoscienze la chiave di volta per la sua interpretazione.Le ricerche su Heidegger hanno preso le mosse dal suo rapporto con Kant, decisivo nel periodo della stesura di Essere e tempo.Una fenomenologia possibile fra Hegel e Hölderlin, Stamen, Roma, 2008 "Coscienza infelice" e "anima bella".Sulla base di questo sforzo esegetico siè cercato di mettere in luce la profonda connotazione etica del sapere assoluto hegeliano.Oltre a numerosi saggi, ha pubblicato: Soggetto e tempo."Sottigliezze dialettiche" della critica delleconomia politica di Marx, in «Polemos 2 (2008) 1, 102-122.
VV., Lithos, Roma, 2007, 698-711.




[L_RANDNUM-10-999]