In buona sostanza, la società contribuente aveva emesso le note di variazione diminuendo il prezzo finale di vendita del valore pari al premio di fine anno riconosciuto al cliente e applicando l'al" Iva prevista per le prestazioni di servizio, anziché quella per i beni ceduti.
L'amministrazione ha ritenuto che solo gli sconti commerciali dovevano essere certificati con nota di variazione e che su questi andava applicata l'al" specifica dei beni oggetto di cessione.Si pensi, per esempio, a un premio riconosciuto per aver raggiunto un determinato volume di affari, all'ampliamento della clientela, al conseguimento di un certo numero di contratti.Nel caso dello sconto, lemissione del documento è quindi legittima solo se la riduzione del corrispettivo è frutto di un accordo negoziale fra le parti, della cui esistenza va fornita prova.633/72 con applicazione della stessa al" IVA originariamente prevista al momento della cessione dei beni, ed includendo nel corpo di testo la seguente dicitura: in riferimento alla fattura.Pertanto si consiglia di verificare se da detta data sono state emanate delle norme o delle disposizioni ministeriali che hanno modificato il trattamento delloggetto pannolini taglia 5 del quesito.Con la successiva sentenza.Il fisco ha rettificato l'imposta applicata su alcune note di credito emesse da una società in favore di due codice promo william hill slot propri clienti.Ai fini Iva il mentre lo sconto è certificato dalle note di variazione emesse in rettifica delle precedenti fatturazioni, il premio di fine anno va fatturato direttamente dal cessionario al cedente.Storia dell'articolo, chiudi, questo articolo è stato pubblicato il lle ore 06:46.Più di recente, sullargomento, la Corte di Cassazione, con la sentenza 21182 dell, ha chiarito che larticolo 26, comma 2, DPR 633/72, nellattribuire al cedente del bene o al prestatore del servizio il diritto di portare in detrazione lIVA, registrando la corrispondente variazione dimposta quando.Twitter StumbleUpon Digg Delicious Facebook.
Lo sconto, invece, è una riduzione di prezzo e deve essere documentato da nota di accredito emessa dal cedente.




[L_RANDNUM-10-999]