Queste razze indigene di piccola taglia sono state vinca coltivazione in vaso raggruppate sotto il nome di Shiba dal Dott.
Nel 1937 lo Shiba è designato come monumento nazionale, dopo di che la razza continua ad essere allevata e galaxy s4 mini offerte negozi migliorata per diventare la superba razza conosciuta oggi.
E qui uno potrebbe pensare: Vabbe, ma che cosa ottengono?
Ciò che mi fa specie è trovare lannuncio di un sedicente allevamento (che si definisce amatoriale, vabbe: ma pur sempre allevamento!) che propone cuccioli di bulldog francese.Lequilibrio statico e dinamico e larmonia delle forme sono molto più importanti delle misure espresse.Il suo progenitore è stato di fatto un Segugio a pelo corto, il Segugio di Pannonia, dal quale ha ereditato alcune caratteristiche somatiche tipiche, come lorecchio lungo, il colore del mantello, ed anche il Cane giallo turco ha avuto il suo ruolo nella creazione.Grazie a questo riconoscimento si pensa che la razza sia ormai fuori pericolo, ma la Seconda Guerra Mondiale con il suo strascico di orrori arriva ancora una volta a farla quasi estinguere.mi fece tutto un pippone sul fatto che invece per lei lo era eccome, e che era solo questione di pelo mal tenuto, che appena gli fosse ricresciuto e fosse stato ben toelettato mi avrebbe mandato unaltra foto e blablabla.Il chihuahua è messicano!) e perfino il cucciolo italiano bulldog francese, che mi ha fatto ridere nonostante avessi intuito che si intendeva parlare semplicemente di un cucciolo di bouledogue francese, però nato in Italia.Il pelo della coda è più lungo.Se la coda è bella, ben fatta e portata orizzontalmente, la caudectomia non viene effettuata.La canna nasale volantino offerte acqua e sapone potenza è sempre dritta.Ma è un lapsus freudiano: perché non è del cane, che lo penso.Ha una muscolatura asciutta ma ben sviluppata ed evidente.Si trattava di cani con differenze anche sensibili: i primi erano per esempio più grandi degli Shiba attuali, i secondi erano sensibilmente più piccoli ed erano caratterizzati dalla saski-O (coda pendente ).È molto rapido nei movimenti e nella corsa, comunque meno veloce del Kurzhaar.È un razza molto diffusa in Ungheria.Non molto conosciuto in Italia.Alla fine uno il cucciolo dovrà pur vederlo, se intende comprarlo: e si accorgerà pure che sono diversi da quelli che aveva visto in foto!Però posso capire il desiderio di attribuire una razza al proprio amico per amore mentre NON posso proprio capire quelli che schifano allevamenti ed allevatori, e nonostante questo vogliono a tutti i costi inventarsi una razza per il loro cane.Visto che il loro cane non ce lha, sostengono sprezzanti che il pezzo di carta sia perfettamente inutile e che serva solo a quei fissati esaltati che vanno alle mostre canine (in tono di ancor-più-supremo disprezzo).
Complessivamente questi cani devono avere le sembianze di una volpe.
La Scandinavia, il Belgio, l'Olanda e la Germania dispongono di un capitale in evoluzione, ma in quei Paesi è indispensabile diversificare le linee d'origine.


[L_RANDNUM-10-999]