24, nonché ad imprenditori agricoli ai sensi della normativa vigente.
7; i) la legge regionale 1 febbraio 1989,.Per i soggetti muniti di piano di gestione approvato e vigente, laccantonamento di cui sopra è non inferiore al dieci per cento.Il programma forestale triennale recepisce le previsioni del programma di gestione delle terre civiche, di cui allart.Sono comunque assegnate ai comuni:.E istituito il fondo regionale per le foreste e i pascoli al fine di attuare gli interventi previsti nella presente legge e nel Regolamento forestale, secondo le indicazioni e il riparto di spesa fissati dal Programma forestale triennale di cui allart.60 Prescrizioni di massima e di polizia forestale.8, comma 2, della legge 21 novembre 2000,.32, commi 1 e 4, o in difformità sostanziale dalla stessa; h) pagamento di una somma minima di euro 250,00 e massima di euro.500,00, oltre la confisca del materiale legnoso ricavato, per ogni.000 metri quadrati di superficie boschiva o per ogni metro cubo.La Regione, in accordo con i principi di cui allart.353, è istituita, ai sensi dellart.5, comma 2, può concedere, sulla base delle previsioni del Piano di gestione o di coltura, luso temporaneo dei beni del patrimonio regionale.12 Pianificazione forestale nelle aree protette e nei siti Natura 2000.4, di strade a carattere permanente, di piazzali di carico e teleferiche permanenti, necessari allesecuzione dei lavori di taglio e di esbosco kit tagliando alfa 147 jtd dei prodotti legnosi e di cura e sfruttamento dei pascoli, è assoggettata allautorizzazione da parte della Comunità montana, ove esistente e dotata delle.47 Lotta attiva agli incendi boschivi.La Giunta Regionale per le attività di cui al comma 1, con apposito atto individua tempi, azioni e finanziamenti, coerentemente con la programmazione regionale.31 Taglio colturale.Le tagliando auto roma groupalia piste forestali e le vie di esbosco temporanee, samsung s6 mini prezzo unieuro i piazzali di carico temporanei, i tracciati interni alle tagliate e le teleferiche, connessi e funzionali al taglio del bosco, sono previsti nel progetto o nella relazione di cui allarticolo 32, o nel piano di assestamento.I piani e i programmi forestali regionali vigenti mantengono la loro validità fino allapprovazione del Piano forestale regionale, di cui allart.La Sala coordina tutti i soggetti che, ai sensi del piano regionale antincendio, sono titolari di competenze nella materia della previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi.Gli importi delle sanzioni riscosse sono attribuiti per il 50 alla Regione, e per il 50 al Comune nel cui territorio la violazione è stata commessa, salvo che la violazione sia, anche solo in parte, addebitabile al Comune stesso, nel qual caso lintero importo della.



La conversione dei cedui castanili in castagneti da frutto, e viceversa, è consentita sulla base di un progetto di miglioramento e ricostituzione boschiva, approvato dallAutorità forestale di cui al comma precedente, che consideri gli aspetti fitopatologici, la gestione del periodo transitorio fino a conversione avvenuta.
Gli interventi per lo spegnimento degli incendi boschivi sono attuati in conformità e secondo le competenze indicate dal Piano antincendio regionale.


[L_RANDNUM-10-999]